DANIELA NOVELLO, PATRIZIA NOVELLO, RUFOISM, NICOLA VILLA

Daniela Novello
Nasce nel 1978 a Milano dove vive e lavora.
Al termine degli studi artistici si iscrive all'Accademia di Belle Arti di Brera dove si diploma in Pittura. Si dedica alla scultura in marmo, pietre e piombo, per poi iniziare una duratura collaborazione come docente con la Scuola di scultura dell'Accademia.
La prima mostra personale, nel 2009, è Tracce urbane a cura di Angela Madesani alla Galleria Quintocortile, a cui seguono, nel 2010, L'altro mercato presso lo Studio Vanna Casati e Frammenti silenziosi alla Galleria Spaziotemporaneo e, nel 2013, Agganci di fase presso l’Associazione culturale Monteggiori Arte, Camere comunicanti alla Galleria Gli Eroici Furori e Il giorno imperfetto nella Torre Viscontea di Lecco. Convivio e Il giorno imperfetto sono le due personali del 2015 presso Spazio Aperto San Fedele e La Casa della Memoria.
Nel 2011 è invitata alla Biennale di Venezia nella sezione “L'Arte non è cosa nostra”.
Vince, per due anni consecutivi nel 2008 e nel 2009, il Premio Arti Visive San Fedele e, nel 2009, il premio acquisizione alla Biennale Giovani di Monza 2009.
Espone in mostre collettive e in fiere in Italia e all’estero, tra cui Arte Fiera e Miart.
Riceve commissioni per sculture in Germania, Turchia e Italia.

Patrizia Novello
Nasce a Milano nel 1978. Vive e lavora tra Milano e Londra.
Frequenta l’Accademia di Brera dove consegue il diploma di laurea in Restauro dell’arte contemporanea. Parallelamente, si forma in pittura sotto la guida di Vincenzo Ferrari. Negli anni viene invitata a partecipare a diverse residenze internazionali e simposi per artisti, tra cui Harlem Studio Fellowship a New York, Kunst im Hospiz a St. Cristoph e Old House New Art a Izmir.
Le vengono dedicate le mostre personali The (art of) dissemblance a cura di Raffaele Bedarida in occasione dell’Harlem Studio Fellowship nel 2008, Prospettive a cura di Michele Tavola a Villa Sirtori nel 2009, Cornice di ricordi per un futuro (che attende) a cura di Martina Cavallarin presso Scatolabianca project room - Galleria delle Cornici nel 2011, Agganci di fase a cura di Pascal Zürcher presso l’Associazione Culturale Monteggiori Arte e Processo di caduta a cura di Anna Comino alla galleria Spaziotemporaneo nel 2013, I-XI a cura di Michele Tavola alla Galleria San Fedele e presso la Leo Galleries nel 2014, Geografia a cura di Chiara Gatti alla Nuova Galleria Morone project room nel 2017.
È vincitrice nel 2013 del Premio Morlotti. È selezionata come finalista di vari premi tra cui Arteam Cup 2017, Combat Prize, Premio Fondazione Francesco Fabbri, Premio Lissone, Premio Arti Visive Galleria San Fedele, Premio Terna, Biennale Giovani, Serrone di Villa Reale.

Rufoism
Nasce a Cantù nel 1970. Vive e lavora a Bologna.
Nel 2007 tiene una personale, ricca di tempere e acquerelli su carta, nella sede storica della Galleria Montrasio in via Brera a Milano. Nello stesso anno si trasferisce a New York nell’ambito del programma Harlem Studio Fellowship ideato da Raffaele Bedarida e da Ruggero Montrasio. Nel 2010 è protagonista della personale Bestiario Umano, allestita al Palazzo del Broletto di Como. Nel 2015 tiene una personale nell’Harlem Room di Montrasio Arte a Milano dove presenta disegni digitali creati con tavoletta grafica, stampati su carta e ritoccati a mano con colori a tempera. Segue la mostra personale Psycodrammi alla GALLLERIAPIÙ di Bologna e, nell’estate 2016, la personale Cani sciolti al Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo, entrambe curate da Chiara Gatti. Nel 2011 è segnalato, fra gli artisti emergenti, su «Art Journal». Nel 2017 partecipa ad Arte Fiera Bologna nella sezione “Solo Show” con la galleria OltreDimore con la personale Spaventapasseri in giro a cura di Chiara Gatti.

Nicola Villa
Nasce a Lecco nel 1976. Vive e lavora a Genova.
Al termine degli studi classici si iscrive alla facoltà di architettura del Politecnico di Milano. Conseguita la laurea, decide di dedicarsi a tempo pieno alla pittura.
La sua prima mostra personale è del 2001 alla Galleria Mosaico di Chiasso. Nel 2007 partecipa al programma di residenza d’artista Harlem Studio Fellowship.
Nel 2007 vince l’edizione italiana del Premio Celeste, sezione pittura. È presente dal 2007 al Salone des Estampes di Parigi con la Galleria Bellinzona.
Nel 2011 viene chiamato, a realizzare dodici illustrazioni per il Nuovo Evangeliario Ambrosiano voluto dal Cardinale Dionigi Tettamanzi per il Duomo di Milano.
Tra le più recenti mostre personali: Opera grafica 1996-2016 presso la Galleria Bellinzona 2.0, Short Life Memories a cura di Michele Tavola alla Nuova Galleria Morone project room, Crocevia a cura di Michele Tavola allo Spazio Aperto San Fedele, Di navi, di uomini, di pesci a cura di Luca Beatrice alla Tedofra artgallery e Controluce a cura di Michele Tavola alla Chris Boïcos Fine Art.
Nel 2016 esce il catalogo ragionato della sua opera grafica 1996-2016 a cura di Michele Tavola, edito da emuse e Galleria Bellinzona.
Espone in gallerie in Francia, Inghilterra e Stati Uniti.